domenica 26 maggio 2024

IL GORILLA QUADRUMANO

Extra Bonsai

Un’indagine di Draglén Ansambl,
Drammaturgia Federico Mattioli,
Regia Maria Chiara Montella,
Con Alessandra Cocorullo, Marco Trotta,
Produzione Teatro della Caduta.

Sulle montagne del nord Italia vive un Gorilla.

Questo si racconta nelle stalle emiliane di fine Ottocento. Compagnie di attori contadini mettono in scena la storia del Gorilla Quadrumàno, antenato di King Kong. Dopo una lunga lotta contro i servi dell’Imperatore che lo vogliono catturare e chiudere in uno zoo, il Gorilla si libererà dalle catene e tornerà a vivere nel libero tra i boschi.

Questa vittoria, però, durerà poco. Nel dopoguerra, gli attori contadini scompaiono, il teatro di stalla viene abbandonato e del Gorilla si perdono le tracce, fino al 1974, quando Giuliano Scabia e alcuni studenti di Bologna mettono in scena lo spettacolo originale lungo l’Appennino reggiano.

Cinquant’anni dopo, siamo di nuovo sulle tracce del Gorilla. Partiamo da questa storia popolare per una ricerca sui fiumi emiliani. Dalle prime indagini, sembra che in Emilia vivessero molti più Gorilla di quanti pensiamo; c’è chi dice che pochi decenni fa ci fosse un’intera popolazione di uomini selvatici che viveva e lavorava accanto ai fiumi.

Che fine ha fatto questa civiltà contadino-fluviale?

La nostra indagine passa per Ferrara. Porteremo in scena testimonianze, documenti e leggende sugli uomini selvatici del Po, a partire innanzitutto dalla loro lingua millenaria, il dialetto, che gli Imperatori vogliono da sempre tenere chiusa in gabbia.

Quando

domenica 26 maggio 2024, ore 18:00.

Dove

Villa Imoletta
Via Comacchio 882
Quartesana (FE)

Prezzo

INGRESSO LIBERO

Per informazioni sullo spettacolo info@ferraraoff.it | +39 333 6282360