IL DIARIO DI EVA A SANTA MARIA MADDALENA

24 Gennaio 2024

Torna all'elenco delle news

Sabato 3 febbraio 2024 alle ore 21 il Teatro Parrocchiale “Don Gino Tosi” di Santa Maria Maddalena, Rovigo, presenta lo spettacolo “Il diario di Eva (e Adamo)”, un progetto di Diana Höbel, con Diana Höbel e Marco Sgarbi, adattamento teatrale dell’omonimo racconto di Mark Twain.

Il testo, datato 1905, risulta incredibilmente attuale e propone il ritratto ironico e acuto di come la Prima Donna, appena creata, vede e scopre il mondo.

“Portare in scena Il diario di Eva – spiega la drammaturga e attrice Diana Höbel – è un modo per illuminare e valorizzare, attraverso il teatro, aspetti della donna lontani da stereotipi. La Eva che ci consegna Mark Twain è infatti una donna coraggiosa, esploratrice del mondo circostante, piena di desiderio di comunicare, capace di farsi seguire docilmente da tutti gli animali, persino dal brontosauro che con lei si comporta come un cucciolo. È lei che scopre il fuoco, dà nome alle cose del mondo, si innamora delle stelle e fa esperimenti sulla forza di gravità. Insomma, è una donna completa, sensibile e vulcanica, piena di desiderio di vita e di amore per l’altro “Esperimento”, quell’Adamo che invece, ai primi tentativi di avvicinamento di lei, fugge”.

“Ancora una volta sono riuscita a farlo finire sull’albero”, annota Eva sul suo diario. Testarda, la nostra progenitrice alla fine riesce a vincere la diffidenza del Primo Uomo: “Non tenta più di evitarmi, buon segno, e lascia anche capire che gli piace avermi con sé”.

La differenza di approccio all’esistenza tra i due sessi viene sviluppata in un modo mai banale e molto divertente: mentre Eva si lancia alla scoperta del mondo, Adamo pare interessato a nulla, né a lei, né ai fiori, né alle stelle, “se non ai tuguri che costruisce per proteggersi dalla buona pioggia, e a controllare la frutta sugli alberi per vedere come vanno i suoi possedimenti”.

A tratti emerge anche il punto di vista di Adamo, e scopriamo che lui la considera in fondo una bambina “tutto la incuriosisce, tutto la infiamma”. Eva è chiacchierona, Adamo “parla pochissimo, forse perché non è brillante”, Eva vuole addomesticare il brontosauro, Adamo lo considera una calamità, Eva vuole sperimentare tutto, non c’è niente che la convinca se non la dimostrazione, Adamo è già prudente, e incline alle teorie. Eppure, attraverso fughe, conflitti, reciproche incomprensioni, i due arriveranno al riconoscimento reciproco. Eva: “Ho perso il Paradiso Terrestre, ma ho trovato Lui e ne sono felice”. Adamo: “Ovunque lei sia stata, quello era l’Eden”.

Il costo dei biglietti è di 14 euro, gratuito per bambini e ragazzi fino a 25 anni.
La biglietteria è aperta il venerdì dalle 17 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12 presso il teatro in via Gorizia 2 a Santa Maria Maddalena, di fianco alla chiesa. Informazioni e prenotazioni via whatsapp al numero 351 6333600.