sabato 17 giugno 2023

Sirenetta

reading dal divertissement drammatico in tre parti

di Marguerite Yourcenar
tratto dal racconto di Hans Christian Andersen
ideazione, adattamento e regia Lorenzo Cutùli
letto e interpretato da Liliana Letterese
voice over “frammento del XII Canto delle Sirene dell’Odissea di Omero” Pino Micol
musiche autori vari
make up di Tobias Tran
con il sostegno di Centro Internazionale Antinoo di Roma Marguerite Yourcenar

Un'unica attrice si cala nei personaggi della rivisitazione che Marguerite Yourcenar ha fatto della celebre fiaba di H. C. Andersen.
Liliana Letterese interpreta le voci della messa in scena ideata da Lorenzo Cutùli, scenografo ferrarese di fama internazionale, che torna nella sua città natale nelle vesti di regista, per portarci nella dimensione subacquea, ma anche molto terrena, di una delle favole più amate da grandi e piccoli.

La Sirenetta di Marguerite Yourcenar è una moderna e disincantata versione della fiaba di Andersen. Fra crudeli nani buffoni, un principe ottuso e volgare e una Sirenetta ingenua fino a risultare sciocca, questa breve pièce teatrale stupisce per la sua immediatezza, così crudele e comica al contempo.
L’atmosfera si rivela assai distante da quella della fiaba danese: il nobile principe è vacuo, ciarliero ed egocentrico, il conte Ulrich, suo consigliere gli è degno compare nel linguaggio artificiale e pomposo, mentre i due nani-buffoni che li accompagnano eccellono in grettezza e brutalità. Con un linguaggio grottesco che solo in alcuni punti, e non casualmente, diventa lirico (come nel canto delle sirene che apre la pièce) o, all’opposto, ridicolmente aulico (come nelle battute del Principe), la volgarità della situazione permette di sbarazzarsi in fretta dei ricordi fiabeschi. La Sirenetta, dal canto suo, esordisce con l'ingenuità familiare ma in lei c’è poi un’inattesa evoluzione, solo in parte predetta dalla struttura della pièce: i tre atti (In fondo al mare – In riva al mare – Sulla nave del Principe) corrispondono alla metamorfosi da sirena a essere umano, dall’oscurità nei profondi abissi dell’ignoranza alla luce nell’aria aperta della conoscenza.
La Sirenetta migra da un elemento all’altro alla ricerca di se stessa e nel farlo infrange le regole, rigetta la sua specie, desidera l’altro: la trasgressione è la sua colpa. In questo peregrinare si ritrova la sua duplice origine: l’Ondina, misteriosa e magica abitante del mare nordico, e la Sirena mediterranea, affascinante incantatrice presaga di morte.

PARTE PRIMA (nel fondo al mare)
Personaggi: coro delle Sirene; le sette Sirene sorelle; la Sirenetta; la Strega delle Acque

PARTE SECONDA (in riva al mare)
Personaggi: il Principe di Danimarca; il Conte Ulrich; i nani Gog e Megog;
Egon il paggio del Principe

PARTE TERZA (sulla nave del Principe ormeggiata lungo le coste della Norvegia)
Personaggi: i nani Gog e Megog; il Principe di Danimarca; il Conte Ulrich; la Principessa di Norvegia; le Sirene; gli Angeli-Uccelli

Quando

sabato 17 giugno ore 21:15

Dove

Giardino del Centro Culturale Slavich
Viale Alfonso I d’Este 13
Ferrara

Prezzo

ingresso intero 8 €
ingresso ridotto 5 € (studenti UniFE, under18, over65, soci Arci, dipendenti Cidas)

Acquista i tuoi biglietti Online cliccando QUI,

per informazioni sullo spettacolo info@ferraraoff.it | +39 333 6282360

Video