PARLARE CON IL CORPO
laboratorio di danza Contact Improvisation e Biodinamica

tenuto da Elisa Mucchi e Giacomo Sacenti

La danza Contact Improvisation incontra l’approccio Biodinamico, in una pratica di movimento fruibile a cui tutti possono partecipare, con o senza precedenti esperienze nel campo della danza. Durante gli incontri verranno utilizzati anche elementi di Danza Contemporanea, Partnering, Authentic Mouvement, BMC Anatomia Esperienziale, Craniosacrale Biodinamica, Alexander Technique.
Prevalentemente verrà guidato un lavoro di improvvisazione e ricerca su alcuni temi che affronteremo con costanza e curiosità durante tutto il percorso:
PRESENZA essere presenti a se stessi; TATTILITà vivere e sentire il movimento attraverso il tocco; RELAZIONE con lo spazio e con gli altri in modo fluido e gentile; FIDUCIA in sé e negli altri; LIBERTà di cercare; trovare ed esprimere le proprie qualità e gestualità; COMUNICAZIONE non verbale di sensi e simboli personali
Danzare in contatto raggiungendo una qualità di movimento fluida dona grande benessere e leggerezza al corpo ed è una fonte di ricarica vitale; farne esperienza e prenderne atto aiuta a riconoscersi e dare fiducia alla potenzialità dell’incontro. Attraverso le esperienze vissute durante il laboratorio, verrà organizzata una restituzione per un pubblico.

Ciclo di 10 incontri e performance finale (facoltativa). A conclusione è prevista la partecipazione ad una performance, che verrà strutturata durante gli incontri.

da giovedì 17 gennaio 2019 a giovedì 21 marzo 2019
19.00 - 20.30

costo
€ 110 per 10 incontri
+ € 10 quota associativa annuale Ferrara Off

Il laboratorio partirà con un minimo di 8 partecipanti.

Elisa Mucchi Danzatrice contemporanea e ballerina di tango argentino, autrice, educatrice e studiosa nel campo della danza e del movimento. Si diploma e perfeziona come danzatrice interprete nel 2006, seguendo un corso di alta formazione presso la Compagnia Deja Donné, studiando Tecnica Release, Floor Work, Partnering, Contact Improvisation con Simone Sandroni, Nordine  Benchorf, Teodora Popova, Nele Hertling, Julyen Hamilton. Successivamente segue progetti di formazione in coreografia e poi lavora presso la Biennale Danza di Venezia. Dalla fine degli anni 90 a oggi partecipa a numerosi workshop, stage e/o progetti performativi, incontrando alcuni tra i maggiori esponenti a livello mondiale negli ambiti sia della danza che del tango. Negli anni collabora con i coreografi Giacomo Sacenti, Alessandra Fabbri, Francesca Pennini, Luca Nava, Helen Cerina, Daniele Albanese, Cristina Rizzo, Elisa Dal Corso. Lavora come assistente di Virgilio Sieni nello spettacolo Oro (2010) e nel progetto Cittadinanza del Corpo a Mantova (2016/17). Attualmente è danzatrice della Compagnia Naturalis Labor, interprete negli spettacoli Romeo y Julieta Tango (2014), Piazzolla Tango, En tus Ojos (2017), Tanguera (2018) regie di Luciano Padovani. Dal 2017 conduce un Progetto Pilota di Tangoterapia rivolto a persone affette da Alzheimer ed altri tipi di demenze insieme ai loro famigliari, organizzato dall’Associazione AMA di Ferrara in collaborazione col reparto di Neurologia e disordini cognitivi dell’ospedale di Cona, dopo aver conseguito un diploma in Tangoterapia, metodo Riabilitango. Interessata ed affascinata ai temi legati alla postura, al contatto, alle memorie e al linguaggio corporeo intraprende percorsi di pratiche olistiche i cui principi entrano a far parte del lavoro di ricerca sul movimento. Negli ultimi anni ha seguito la formazione in Craniosacrale Biodinamica, frequentato corsi di yoga, pilates, educazione posturale e antiginnastica, feldenkrais, metodo funzionale della voce e body and mind centering. Autrice di progetti performativi personali e curatrice di eventi artistici. Ha studiato Sociologia all’Università di Bologna.

 

Giacomo Sacenti Danzatotore uscito dalla Folkwang Universität der Künste Essen, diplomato in Craniosacrale Biodinamica presso la scuola In Flow, assistente presso la scuola Inglese di Psicologia Pre e perinatale Conscous Embodiment di Matthew Appleton. Dal 1992 lavora presso diverse compagnie tra le quali Neur Tanz, Stadt Theater Giessen, Compagnia Vivienne Newport, Compagnia Theater Heidelberg, compagnia Fabian Chyle, Schauspil Frankfurt, collabora con diversi coreografi tra i quali Mikel Aristegui, Martina La Bonté, Camilla Stage, Annelise Soglio, Roberto Castello, Caterina Tavolini, Ester Ambrosino. Dal 2005 lavora come coreografo-danzatore per la compagnia Punto Zero in collaborazione con Ruth Zanella, Elisa Mucchi, Alessandra Fabbri. Attualmente insegna come tutore nelle formazioni in Biodinamica Craniosacrale della scuola In Flow ed è assistente per i corsi di formazione in Psicologia Pre e perinatale tenuti da Matthew Appleton in Italia. Insegna danza e movimento presso la Scuola di Teatro di Bologna Galante Garrone. Continua il suo lavoro di ricerca sul movimento applicando i principi delle discipline studiate durante il proprio percorso. Ultimamente in collaborazione con il teatro Ferrara Off ha partecipato alla creazione di “Giochi da giardino” insieme a Elisa Mucchi, Martina Danieli, Stefano Babboni e Giulio Petrucci.