IL CORPO CREATIVO
Laboratorio di danza contemporanea

con Caterina Tavolini

“Il corpo è un laboratorio dinamico con infinite potenzialità creative e comunicative, veicolo di energia e di espressione autentica e spontanea del proprio vissuto”: questo è il pensiero di Caterina Tavolini, coreografa di danza contemporanea.
Un corso annuale per formare il corpo attraverso tecniche di danza e di rilassamento, di improvvisazioni guidate, andature ritmiche e condivisione di intenti e sperimentare le proprie potenzialità espressive al fine di una comunicazione corporea più efficace, un agire sentendo.
Nel corso dell’anno sono previste dimostrazioni aperte al pubblico.

da mercoledì 4 ottobre
tutti i mercoledì 19.00 - 21.00

presentazione
mercoledì 27 settembre ore 19.30

dove
Teatro Ferrara Off
Viale Alfonso I d’Este 13, Ferrara

costo
€ 50,00 al mese
+ € 10 quota associativa annuale Ferrara Off
sono previsti sconti per chi si iscrive per più mesi o a più corsi


informazioni
Caterina Tavolini +39.338.3353885
caterinatavolini@gmail.com

Caterina Tavolini Ferrarese, ha sempre amato esprimersi con il corpo fin da piccolissima, ma ha iniziato a studiare danza da adulta con diversi artisti sia in Italia che all’estero, dopo un percorso nella ginnastica ritmica come agonista. La sua formazione poetica è stata prevalentemente influenzata da Carolyn Carlson e da tutti i suoi danzatori che ha seguito con una certa assiduità negli anni ’80 e ’90. Si è diplomata all’Isef di Urbino con una tesi sulla comunicazione e il linguaggio del corpo. Ha vinto alcune borse di studio per frequentare corsi di perfezionamento come coreografa e didatta e, nel 2000, ha fondato l’associazione culturale Ballarò per promuovere coreografie originali nate dai Laboratori di danza da lei sostenuti in collaborazione con i danzatori/allievi, presentando le coreografie nei teatri e in diverse manifestazioni. Ha danzato spesso come solista collaborando anche con artisti provenienti da differenti formazioni. Il suo percorso creativo e di ricerca nella danza è sempre in divenire, amando confrontarsi anche con persone che non provengono dalla stessa e sperimentando più linguaggi corporei ed espressivi.