Ferrara Off è il nome di un’associazione culturale e di promozione sociale che, dal 2013, gestisce uno spazio teatrale situato sulle Mura della città di Ferrara. La collocazione geografica risuona con gli obiettivi dell’associazione che mira a trasformare il teatro in un baluardo, un punto di riferimento per la comunità, un luogo di aggregazione e di difesa della cultura. Dal 2015, oltre alla sala teatrale, Ferrara Off occupa anche lo 'spazio bianco' adicente, un ufficio e un magazzino. Tutti gli spazi, di proprietà comunale, fanno parte delle ex-officine Amga - un complesso industriale risalente al 1929 - e sono stati recuperati nell'ambito del Progetto Mura e grazie al costante investimento del direttivo dell'associazione, al sostegno dei soci e, dal 2017, al Por-Fesr 2014-2020.
Ferrara Off svolge una programmazione annuale, generalmente divisa per trimestri, con appuntamenti settimanali aperti al pubblico, di teatro, danza, pittura, poesia, letteratura, musica. Produce spettacoli ed eventi, in collaborazione con i più importanti enti del territorio, e con alcune realtà nazionali ed europee. Da ottobre a maggio promuove corsi e laboratori di formazione di teatro, danza e arte, per bambini, adolescenti e adulti.
L'associazione è guidata da professionisti in ambito culturale affiancati da giovani in fase di formazione, che hanno scelto di unire le proprie esperienze a servizio di una visione condivisa, pienamente espressa nello Statuto.

Presidente Monica Pavani
Vicepresidente Roberta Pazi
Tesoriere Simona Canducci
Segretario Matilde Buzzoni
Consiglieri Flavio Caroli, Michele Graldi, Maria Chiara Mezzadri, Elisabetta Scavo, Lia Simonatto, Giacomo Vaccari, Penelope Volinia

Direzione Marco Sgarbi
Direzione artistica Giulio Costa

Rassegna stampa su Ferrara Off
Dalle ceneri del Dazdramir ecco Ferrara Off, nuovo teatro sociale cittadino di Sara Cambioli (FerraraItalia 04/09/2014)
Ferrara Off un anno dopo di Stefania Andreotti (Listonemag 08/01/2015)

(foto di Beatrice Furlotti)