Teatro Ferrara Off
Viale Alfonso I d’Este 13 - Ferrara

sabato 19 gennaio ore 21.00
ANIMA ARDENTE

di Elena Carloni
con Natalia Magni
musiche di Leonardo Cavallo
collaborazione alla regia Luigi Saravo

Afghanistan, 2005. Matilde, reporter di guerra, ottiene di scrivere un reportage sull'assassinio della poetessa Nadia Adjuman, intrecciandolo alla vicenda parallela della poetessa lucana di metà del '500 Isabella di Morra. Il fil rouge che unisce queste due artiste è un filo tessuto dalla loro comune forza: il filo delle parole e della poesia. Entrambe queste donne, infatti, pur vissute in contesti ed epoche diversissime, hanno pagato con la vita il loro essere poetesse.
A raccontarne le vicende sono due personaggi femminili, uniti emotivamente alle protagoniste e testimoni del loro tragico destino. Da una parte Matilde stessa, che nella vicenda della Adjuman vede riflesso il lascito di un suo non sopito personale dolore; dall'altra la dama cinquecentesca Antonia Caracciolo, costretta ad infrangere un giuramento e raccontare il mondo ardente ed aspro in cui Isabella l'ha coinvolta. Entrambi i personaggi “testimoni” sono volutamente interpretati da una sola attrice, Natalia Magni, mentre è lasciato alle rime il compito di dar voce alle due poetesse. In tal modo l’accento dello spettacolo va a porsi sulla traccia che la poesia, l’arte e ogni altra espressione della creatività e dello spirito umano lasciano, come un seme, nel cuore e nelle menti di chi le ascolta. Il tema dello spettacolo è infatti quell’essenza, quella forza non altrimenti definibile che spinge avanti l’umanità nonostante ogni tipo di gabbia e che non raramente, in maniera silenziosa e spesso drammatica, è portata avanti dalle donne.

Informazioni
info@ferraraoff.it
+39.333.6282360

Ingresso
10 € soci Ferrara Off
8 € soci under30
5 € soci under18
12 € non soci (inclusa tessera associativa 2018/19)
Agli spettatori del Teatro Comunale di Occhiobello, esibendo un biglietto o l'abbonamento presso la biglietteria di Ferrara Off, verrà applicato uno sconto di 2 €.

(foto di Ilaria Costanzo)